Termini e condizioni

Termini e condizioni

società commerciale RECLAR SE con sede Politickych veznu 912/10, Praha 1 - Nove Mesto, 110 00, Repubblica Ceca, numero identificativo: 108 640 16, icritta nel registro commerciale presso il tribunale di Praga, sezione C, atto
134990per la vendita di beni tramite e-shop online all’indirizzo internet www.reclar.com.

1. DISPOSIZIONI INTRODUTTIVE

  1. I presenti Termini e condizioni (in seguito solo “Termini e condizioni”) della società commerciale RECLAR SE con sede Politickych veznu 912/10, Praha 1 - Nové Mesto, 110 00, Repubblica Ceca, numero identificativo: 108 640 16, iscritta nel Registro delle imprese presso il tribunale comunale di Praga, sezione C, atto 134990 (in seguito solo “venditore“) regolano, in conformità con la disposizione § 1751 comma 1 della Legge n. 89/2012 del Codice Civile, nella versione vigente (di seguito solo “Codice civile”), i diritti e doveri reciproci delle parti contrattuali, sorti in relazione o sulla base del contratto di acquisto (in seguito solo “contratto d’acquisto“), stipulato tra il venditore e un’altra persona fisica (in seguito indicato come “acquirente“) tramite l’e-shop online del venditore. L’e-shop online è gestito dal venditore alle pagine web all’indirizzo www.reclar.com (in seguito solo “pagine web”), tramite l’interfaccia del sito web (in seguito solo “sito web dell’e-shop”).
  2. I termini e le condizioni non si applicano ai casi in cui la persona che intende acquistare la merce dal venditore è una persona giuridica o un soggetto che tratta l’ordine delle merci nell’ambito della propria attività commerciali o dell’esercizio della propria professione.
  3. Le disposizioni che si discostano dai Termini e condizioni possono essere trattate nel contratto di acquisto. Le disposizioni differenti del contratto d’acquisto prevalgono rispetto ai Termini e condizioni.
  4. Le disposizioni dei Termini e delle condizioni sono parte integrante del contratto di acquisto. Il contratto di acquisto e i Termini e le condizioni sono redatti in lingua ceca. Il contratto di acquisto può essere stipulato in lingua ceca.
  5. La formulazione dei Termini e delle condizioni può essere cambiata o
    integrata dal venditore. Con la presente disposizione non sono intaccati i diritti e i doveri sorti per il periodo di efficacia della versione precedente dei Termini e condizioni.

2. ACCOUNT UTENTE

  1. In base alla registrazione dell’acquirente effettuata alla pagina web, l’acquirente può accedere alla propria interfaccia utente. Dalla propria interfaccia utente l’acquirente può ordinare le merci (in seguito solo “account utente“). Se l’interfaccia web dell’e-shop lo permette, acquirente può ordinare le merci senza registrazione, direttamente dall’interfaccia web del negozio.
  2. Al momento della registrazione sul sito e dell’ordine delle merci l’acquirente è tenuto a indicare tutti i dati in modo corretto e veritiero. L’acquirente è obbligato ad aggiornare l’account utente, in caso di qualsiasi modifica. I dati forniti dall’acquirente nell’account utente e al momento dell’ordine della merce sono considerati dal venditore come corretti.
  3. L’accesso all’account utente è protetto da un nome utente e password. L’acquirente deve mantenere la riservatezza in merito alle informazioni
    necessarie per accedere al proprio account utente.
  4. L’acquirente non ha diritto a consentire a terzi l’utilizzo dell’account utente.
  5. Il venditore può cancellare l’account utente; in particolare se l’acquirente non utilizza il proprio account utente per più di 1 anno o nel caso l’acquirente violi i propri obblighi derivanti dal contratto di acquisto (inclusi i termini e condizioni).
  6. L’acquirente riconosce che l’account utente potrebbe non essere disponibili in modo continuo, soprattutto in relazione alla manutenzione necessaria dell’hardware e del software delle attrezzature del venditore ed ev. la manutenzione dell’hardware e software di terze parti.

3. STIPULA DEL CONTRATTO D’ACQUISTO

  1. Tutte le presentazioni dei prodotti presenti nell’interfaccia web dell’e-shop sono di natura informativa e il venditore non è obbligato a stipulare un contratto di acquisto per tali merci merci. Non si applica la disposizione § 1732 comma 2 del Codice civile.
  2. L’interfaccia web del negozio contiene informazioni sulle merci, compresa l’indicazione dei prezzi dei singoli prodotti e i costi per i resi, nel caso tali merci per la loro natura non possano essere restituite tramite posta normale. I prezzi dei beni includono l‘imposta sul valore aggiunto e tutte le tasse attinenti I prezzi delle merci rimangono in vigore per il periodo in cui sono visualizzate nell’interfaccia web dell’ e-shop. Questa disposizione non limita la possibilità del venditore di stipulare un contratto di acquisto a condizioni negoziate individualmente.
  3. L’interfaccia web del negozio contiene anche informazioni sui costi associati all’imballaggio e alla consegna delle merci. Le informazioni sui costi di imballaggio e la consegna delle merci indicate nell’interfaccia web del negozio si applicano solo se le merci sono consegnate all’interno del territorio della Repubblica Ceca, salvo diversa indicazione.
  4. Per ordinare merci l’acquirente compila il modulo d’ordine nell’interfaccia web del negozio. Il modulo d’ordine contiene nello specifico le informazioni:
    1. sulle merci ordinate (le merci ordinate “sono messe” dall’acquirente nel carrello
      virtuale dell’interfaccia web del negozio,
    2. sul metodo di pagamento del prezzo di acquisto della merce, i dati
      sul metodo di consegna desiderato delle merci ordinate e
    3. le informazioni sui costi collegati alla fornitura
      delle merci (di seguito indicati collettivamente come “ordine“).
  5. Prima di inviare l’ordine il venditore permette all’acquirente di controllare e modificare i dati inseriti nell’ordine dall’acquirente, anche on riferimento alla possibilità dell’acquirente di rilevare e correggere errori commessi durante l’immissione dei dati nell’ordine. L’acquirente invia l’ordine al venditore cliccando sul pulsante “ordina”.  I dati indicati nell’ordinesono considerati dal venditore come corretti. Il venditore
    dopo aver ricevuto l’ordine, conferma immediatamente all’acquirente la ricezione tramite posta elettronica, all’indirizzo e-mail dell’acquirente specificato nell’account utente o nell’ordine (in seguito solo “indirizzo di posta elettronica
    dell’acquirente”
    ).
  6. Il venditore è sempre autorizzato a richiedere all’acquirente, in merito alla natura dell’ordine (quantità di beni, prezzo di acquisto, costi presunti di trasporto) una ulteriore conferma dell’ordine (ad esempio per iscritto o telefonicamente).
  7. Il rapporto contrattuale tra il venditore e l’acquirente si instaura con la consegna del ricevimento dell’ordine (accettazione) che viene inviato dal venditore all’acquirente tramite posta elettronica all’indirizzo e-mail dell’acquirente.
  8. L’acquirente accetta di utilizzare i mezzi di comunicazione a distanza per la stipula del contratto di acquisto. I costi sostenuti dall’acquirente nell’utilizzo dei mezzi di comunicazione a distanza, in relazione alla stipula del contratto di acquisto (costi di connessione a Internet, costi del telefono) devono essere pagati dall’acquirente stesso, in quanto tali costi non differiscono dai costi generali.

4. PREZZO DELLE MERCI E CONDIZIONI DI PAGAMENTO

  1. L’acquirente può pagare al venditore il prezzo delle merci e gli eventuali costi associati 

alla consegna delle merci, in base al contratto di acquisto, nei seguenti modi:

in contanti in contrassegno presso il luogo
specificato dall’acquirente nell’ordine;

  • con pagamento non in contanti
    tramite bonifico sul conto del venditore n. 1120267011/2700, presso la società UniCredit Bank IBAN CZ9427000000001120267011 (in seguito solo “conto
    del venditore”
    );
  • con pagamento non in contanti tramite
    il sistema di pagamento Global Payments Europe;
  • con pagamento non in contanti
    tramite carta di credito.

  • L’acquirente è obbligato a pagare al venditore, insieme al prezzo di acquisto, i costi associati all’imballaggio e alla consegna delle merci nell’importo concordato contrattualmente. Se non specificato diversamente, si intente il prezzo di acquisto e i costi associati alla consegna delle merci.
  • Il venditore non richiede all’acquirente un acconto o altro
    pagamento simile. Ciò non incide sulle disposizioni all’articolo 4.6 delle condizioni commerciali relative all’obbligo
    di pagamento anticipato del prezzo di acquisto della merce.
  • In caso di pagamento in contanti o di pagamento
    in contrassegno il prezzo di acquisto da pagare ha scadenza al ricevimento delle merci. In caso di pagamento non in contanti, il prezzo di acquisto
    ha scadenza entro 7 giorni dalla stipula del contratto di acquisto.
  • In caso di pagamento non in contanti, l’acquirente è obbligato
    a pagare il prezzo di acquisto della merce indicando il simbolo variabile del pagamento. In caso di pagamenti non in contanti, l’obbligo dell’acquirente a pagare il prezzo d’acquisto è adempiuto nel momento in cui avviene
    l’accredito dell’importo relativo sul conto del venditore.
  • Il venditore è autorizzato,
    se l’acquirente non ha confermato ulteriormente l’ordine (art. 3.6),
    a richiedere il pagamento dell’intero prezzo di acquisto prima che la merce venga spedita all’acquirente. La disposizione § 2119
    comma 1 comma del Codice civile non si applica.
  • Eventuali sconti sul prezzo delle merci fornite dal venditore all’acquirente non possono
    essere combinati reciprocamente.
  • Se è consuetudine commerciale o se è
    stabilito dalle norme giuridiche generalmente vincolanti, il venditore emette nei confronti dell’acquirente
    un documento fiscale – fattura, relativo ai pagamenti in base al contratto d’acquisto. Il venditore è il pagatore dell’imposta
    sul valore aggiunto. Il documento fiscale, ovvero la fattura, viene emesso dal venditore all’acquirente dopo il pagamento del prezzo delle merci
    e lo invia in formato elettronico all’indirizzo e-mail dell’acquirente.

5. RECESSIONE DAL CONTRATTO D’ACQUISTO

  1. L’acquirente riconosce che, in base alla disposizione § 1837 del Codice Civile, non è possibile
    recedere dal contratto di acquisto per la fornitura di merci se è stato modificato in base alle esigenze dell’acquirente o
    per la sua persona, dal contratto di acquisto per la fornitura di beni deperibili, così come per le merci
    che sono state irrimediabilmente mescolate dopo la consegna, dal contratto di acquisto per la fornitura di merci
    in confezioni chiuse che il consumatore ha aperto e non possono essere restituite per motivi igienici
    e dal contratto di acquisto per la fornitura di una registrazione audio o video o di un programma per computer, se
    la confezione originale non è integra.
  2. Se non si tratta di un caso
    indicato all’art. 5.1 dei Termini delle condizioni aziendali o altro caso in cui non sia possibile recedere dal contratto di acquisto,
    l’acquirente ha diritto di recessione dal contratto di acquisto in conformità con le disposizioni §  1829 comma 1
    entro quattordici (14) giorni dalla ricezione della merce, in cui l’oggetto del contratto di acquisto
    sia costituito da diversi tipi di merci o da una fornitura di più parti, questo periodo decorre dal ricevimento
    dell’ultima fornitura di merci. La recessione dal contratto di acquisto deve essere inviata al venditore nei termini
    indicati nella frase precedente. La disdetta dal contratto di acquisto può essere inviata dall’acquirente all’indirizzo
    della filiale: Mail Step a.s. – RECLAR, Do Čertous 2760/10, 193 00 Praga 9 – Horní
    Počernice.
  3. In caso di recessione dal
    contratto di acquisto, ai sensi dell’art. 5.2 delle condizioni commerciali, si annulla fin dall’inizio il contratto di acquisto. Le merci devono essere
    rese al venditore entro quattordici (14) giorni dal ricevimento del recesso dal contratto di acquisto
    dal venditore. Se l’acquirente recede dal contratto di acquisto, l’acquirente sostiene i costi collegati con il reso
    delle merci al venditore, anche se la merce non può essere restituita a causa del carattere tramite
    posta normale.
  4. In caso di recesso dal contratto di vendita ai sensi dell’art. 5.2
    dei Termini e condizioni, il venditore restituisce il denaro ricevuto dall’acquirente entro quattordici (14)
    giorni dal recesso dal contratto di acquisto da parte dell’acquirente, nello stesso modo in cui lo ha ricevuto
    dall’acquirente. Il venditore ha anche il diritto alla restituzione dell’adempimento fornito dall’acquirente
    con il reso delle merci o in altro modo a condizione che l’acquirente ne acconsenta e non sorgano
    altri costi per l’acquirente. Se l’acquirente recede dal contratto di acquisto, il venditore non è obbligato a inviare
    il denaro ricevuto all’acquirente prima che l’acquirente renda le merci.
  5. Il venditore ha diritto a un risarcimento per i danni sorti alle merci
    unilateralmente, compensandolo con il diritto dell’acquirente al rimborso del prezzo di acquisto.
  6. Nei casi in cui l’acquirente abbia diritto, in conformità con la disposizione
    1829 comma 1 del Codice civile, di recedere dal contratto di acquisto, anche il venditore
    è autorizzato a recedere in qualsiasi momento e ciò fino alla ricezione della merce dall’acquirente.
    In questo caso, il venditore deve restituire il prezzo di acquisto all’acquirente senza ritardi,
    sul conto indicato dall’acquirente.
  7. Se, insieme alle merci, viene fornito un regalo all’acquirente,
    il contratto di donazione tra il venditore e l’acquirente si conclude con la condizione che,
    in caso di recessione dal contratto di acquisto da parte dell’acquirente, decade il contratto di donazione per tale regalo
    e l’acquirente è obbligato a restituire al venditore il regalo fornito insieme alla merce.

6. TRASPORTO E CONSEGNA DELLE MERCI

  1. Se il metodo di trasporto è concordato sulla base di una richiesta speciale dell’acquirente, l’acquirente si assume il rischio e gli eventuali costi aggiuntivi associati
    con questo metodo di trasporto.
  2. Se il venditore è obbligato a consegnare, ai sensi del contratto di acquisto, la merce al luogo specificato dall’acquirente nell’ordine, l’acquirente è obbligato al ricevimento delle merci alla consegna.
  3. Se, per motivi da parte dell’acquirente, è necessario consegnare ripetutamente le merci o in un modo diverso da quello indicato nell’ordine, l’acquirente è obbligato a pagare i costi associati alla riconsegna delle merci o ai costi collegati con il diverso metodo di consegna.
  4. Al ricevimento della merce dal trasportatore, l’acquirente è obbligato a verificare l’integrità dell’imballaggio della merce e in caso di difetti avvisare immediatamente il trasportatore. In caso l’imballaggio non sia integro che posso far presumere un’intrusione non autorizzata nella spedizione l’acquirente può non accettare la spedizione dal trasportatore.
  5. Altri diritti e obblighi delle parti nel trasporto di merci possono essere regolati da delle condizioni specifiche i consegna se sono emesse dal venditore.

7. DIRITTI PER PRESTAZIONI DIFETTOSE

  1. I diritti e doveri delle parti contrattuali in merito ai diritti
    derivanti da un prestazioni difettose sono disciplinate dalle disposizioni giuridiche vincolanti in materia (in particolare
    le disposizioni § 1914 fino a 1925, § 2099 fino a 2117 e § 2161 fino a 2174 del Codice civile e la Legge n. 634/1992
    sulla tutela dei consumatori, nella versione vigente).
  2. Il venditore è responsabile
    nei confronti dell’acquirente che la merce non sia difettosa al momento del ricevimento. In particolare, il venditore è responsabile nei confronti dell’acquirente che al momento
    in cui l’acquirente ha rilevato le merci:
    • Esse abbiano le proprietà che le parti
      hanno concordato e, in assenza di un accordo, abbiano le caratteristiche che il venditore o il produttore
      hanno indicato o che l’acquirente si aspetta in relazione alla natura delle merci e sulla base dei
      reclami effettuati.
    • Le merci siano adatte all’utilizzo indicato
      dal venditore o per il quale questo tipo sono normalmente destinate,
    • le merci siano sono conformi alla qualità o alla lavorazione
      del campione o il modello concordato, se la qualità o la lavorazione è stata determinata in base
      ad un campione o modello contrattuale,
    • le merci siano in quantità, misura o
      peso corrispondenti e
    • siano conformi ai requisiti di legge.
  3. Le disposizioni di cui all’articolo 7.2 dei Termini e condizioni
    non si applicano alle merci vendute a un prezzo inferiore per un difetto per il quale è stato concordato il prezzo ridotto,
    per merci usurate a causa del normale utilizzo, per le merci usate per un difetto dovuto
    all’uso o l’usura che le merci avevano quando sono state ricevute dall’acquirente, o se
    ciò deriva dalla natura del prodotto.
  4. Nel caso in cui si manifesti un difetto nel corso dei sei mesi successivi
    al ricevimento, si considera che le merci erano già difettose al ricevimento. L’acquirente ha il diritto di applicare il diritto
    per difetti che si verificano nei beni di consumo durante i ventiquattro mesi successivi al ricevimento.
  5. I diritti derivanti da prestazioni difettose sono esercitati dall’acquirente
    presso il venditore all’indirizzo del suo stabilimento, ove sia possibile l’accettazione del reclamo in relazione all’assortimento
    delle merci vendute.
  6. Ulteriori diritti e doveri delle parti, collegati
    con la responsabilità del venditore per difetti possono essere regolati dal regolamento per i reclami del venditore.

8. ALTRI DIRITTI E DOVERI DELLE PARTI CONTRAENTI

  1. L’acquirente acquisisce la proprietà della merce pagando l’intero prezzo di acquisto.
  2. Il venditore non è vincolato nei confronti dell’acquirente da nessun codice di comportamento ai sensi della disposizione § 1826 comma 1 lettera e) del Codice civile.
  3. La gestione dei reclami dei consumatori è effettuata dal venditore tramite l’indirizzo di posta elettronica support@reclar.it. Le informazioni sulla gestione del reclamo sono inviate dal venditore all’indirizzo e-mail dell’acquirente.
  4. Per la risoluzione extragiudiziale delle controversie dei consumatori derivanti dal contratto d’acquisto è di competenza l’Ispettorato del commercio ceco, con sede Štěpánská 567/15, 120 00 Praga 2, Identificativo: 000 20 869, indirizzo internet: https://adr.coi.cz/cs. La piattaforma per la risoluzione delle controversie online si trova all’indirizzo internet a http://ec.europa.eu/consumers/odr e può essere utilizzato per la risoluzione di controversie tra il venditore e l’acquirente derivanti dal contratto di acquisto.
  5. Il Centro europeo dei consumatori della Repubblica ceca, con sede Štěpánská 567/15, 120 00 Praga 2, indirizzo internet: http://www.evropskyspotrebitel.cz è il punto di riferimento in base al Regolamento (UE) n. 524/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio del giorno 21 maggio 2013 sulla risoluzione delle controversie online dei consumatori e sulla modifica del regolamento (CE) n. 2006/2004 e
    la direttiva 2009/22/EC (regolamento sulla risoluzione delle controversie online dei consumatori).
  6. Il venditore ha diritto alla vendita della merce in base alla licenza commerciale. Il controllo sulle licenze è effettuato dall’Ente per le licenze
    commerciali di competenza. La supervisione sulla protezione dei dati personali è esercitata dall’Ufficio per la tutela dei dati personali. L’ispettorato del commercio ceco svolge, in misura limitata, la vigilanza sul rispetto della Legge n. 634/1992 sulla tutela dei consumatori, nella versione vigente.
  7. Con il presente l’acquirente si assume il rischio di modifiche delle circostanze ai sensi del § 1765 comma 2 del Codice civile.

9. PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

  1. Il venditore adempie al proprio obbligo di informazione nei confronti dell’acquirente, ai sensi
    dell’articolo 13 del Regolamento 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione delle persone fisiche
    relativamente al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati e sull’abrogazione della direttiva 95/46/ES (generalmente regolamento sulla protezione dei dati) (in seguito solo GDPR “) collegato al trattamento dei dati personali dell’acquirente,
    ai fini dell’adempimento del contratto di acquisto, delle trattative sul contratto d’acquisto e dell’adempimento degli obblighi pubblici del venditore tramite un documento a parte.

10. INVIO DI MESSAGGI COMMERCIALI E MEMORIZZAZIONE DEI COOKIES

  1. L’acquirente accetta, ai sensi del 7 § 2 della Legge n. 480/2004 su alcuni servizi della società dell’informazione e sulla modifica di alcune leggi e regolamenti (Legge su alcuni servizi della società dell’informazione), nella versione vigente, l’invio di comunicazioni commerciali da parte del venditore all’indirizzo e-mail o al numero di telefono dell’acquirente. Il venditore adempie al proprio obbligo di informazione nei confronti
    dell’acquirente, ai sensi dell’art.13 del GDPR relativo al trattamento dei dati personali dell’acquirente ai fini dell’invio di comunicazioni commerciali tramite un documento a parte.
  2. L’acquirente acconsente al salvataggio dei cosiddetti cookies sul suo Se l’acquisto sul sito web può essere effettuato e gli obblighi del venditore derivanti dal contratto sono adempiuti senza che vi sia la memorizzazione dei cookies sul computer dell’acquirente, l’acquirente può
    revocare in qualsiasi momento il consenso indicato nella frase precedente.
  3. CONSEGNA - La trasmissione di comunicazioni può essere consegnata all’indirizzo - di posta elettronica dell’acquirente.

11. DISPOSIZIONI CONCLUSIVE

  1. Se il rapporto basato sul contratto di acquisto contiene un elemento internazionale (estero), le parti concordano che il rapporto sia disciplinato dal diritto ceco. Con la scelta della diritto, in base alla frase precedente, l’acquirente, che è consumatore, non è privato della protezione che gli è stata fornita dalle disposizioni dell’ordinamento giuridico, dal quale non può essere contrattualmente derogato e che, in assenza di scelta del diritto si utilizzerebbe secondo la disposizione art. 6 comma 1 del Regolamento (CE) n. 593/2008 del Parlamento europeo e del Consiglio del 17 giugno 2008 sul diritto applicabile agli obblighi contrattuali (Roma I).
  2. Se qualsiasi disposizione dei Termini e delle condizioni non è valida, inefficace o diventa tale, al posto di tale disposizione si inserisce una disposizione il cui senso sia il più simile possibile a quella non valida. L’invalidità o inefficacia di una disposizione non incide sulla validità delle altre disposizioni.
  3. Il contratto di acquisto, compresi i Termini e le condizioni, viene archiviato dal venditore in forma elettronica e non è accessibile.
  4. Dati di contatto del venditore: indirizzo di consegna
  5. Politickych veznu 912/10, Praha 1 - Nove Mesto, 110 00, indirizzo di posta elettronica support@reclar.com .

A Praga, il 1.7.2021

COSMOPOLITAN BEAUTY 2021
K-BEAUTY 2016
HI-SEOUL 2017
BRAND STARS 2018
PREMIUM BRAND 2016